Mai più mal di schiena e dolori articolari con questi straordinari frutti: ecco quali e come assumerli

Avete dolori lancinanti di ernia del disco? Siete stufi di soffrire e prendere antinfiammatori per alleviare le sofferenze della patologia? Assumendo questi frutti secchi, troverete pace e sollievo: ecco quali e quando prenderli

I dolori articolari sono sempre i più temuti e che colpiscono molto spesso la colonna vertebrale, la schiena, le gambe e le braccia.

Non c’è una precisa causa che determina il dolore: spesso è la cattiva postura, gli sbalzi termici e stati infiammatori di tipo articolare.

Esiste però una soluzione del tutto semplice e naturale che riesce con tutta facilità ad alleviare il dolore dopo pochissimi giorni e perdurerà lo stato di benessere anche nei periodi successivi.

Spesso aiutandosi con i rimedi che ci offre la natura e sperimentando tali soluzioni lontane dalla medicina tradizionale, si potrà avere la certezza di quanto siano efficaci, tanto quanto un semplice antinfiammatorio.

Per dire addio completamente al dolore pertanto dovrete assumere tutte le sere per circa 2 mesi:

  • 1 fico secco
  • 1 albicocca secca
  • 5 prugne secche

Tutti sappiamo bene che questi frutti contengono principi nutritivi essenziali e apportano pertanto dei benefici eccezionali: inducono la rigenerazione dei tessuti, essenziale per rimettere insieme i dischi intervertebrali.

Chi soffre di ernia del disco sa benissimo che questa patologia è provocata dalla fuoriuscita di liquido contenuto all’interno del disco invertebrate. Quando esso scorre tra le vertebre e si fa spazio tra i tessuti, crea lancianti dolori e l’unico metodo per ripristinare la soluzione è far rientrare le vertebre nel loro spazio iniziale.

In realtà le vertebre non hanno bisogno di essere corrette manualmente per stare al loro posto, hanno bisogno soltanto di principi nutritivi che garantiscano sostegno e che riparino i danni, quali appunto riassorbire il liquido che fuoriuscendo determina dolore; questi frutti, assunti in questa quantità rappresentano la soluzione migliore.

Le sostanze contenute nelle albicocche, nei fichi e nelle prugne una volta essiccati, alleviano i dolori alle gambe e alla schiena e si dimostrano un rimedio efficace solo se vengono assunti per almeno 45-60 giorni; in caso contrario, se mangiati solo sporadicamente, non si noteranno i reali benefici.

Importante precisare che devono essere frutti secchi e non freschi.

Questi frutti sono facilmente reperibili nei supermercati in comode dosi monoporzione e garantiscono piacere alla salute e al palato.

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright©