Lo stiramento del seno: la pratica disumana a cui sono sottoposte le bambine africane

Lo stiramento del seno è un’usanza assurda originaria del Camerun a cui vengono sottoposte le bambine tra gli 8 e gli 11 anni. Con un ferro da stiro rovente si preme forte sul petto delle piccole, così da far scomparire i loro seni ed eliminare ogni traccia di femminilità.

Lo stiramento del seno è un’usanza assurda originaria del Camerun a cui vengono sottoposte le bambine tra gli 8 e gli 11 anni. Viene praticata ancora oggi specialmente nei villaggi della provincia di Littoral, ma anche in alcune famiglie britanniche. E’ qualcosa di talmente folle che può essere considerata ai limiti della tortura.

Con un ferro da stiro rovente oppure con delle pietre e dei bastoni si preme forte sul petto delle piccole, così da far scomparire i loro seni ed eliminare ogni traccia di femminilità. E’ proprio quel dettaglio del corpo delle piccole donne ad essere considerato pericoloso poiché le rende desiderabili agli occhi degli uomini. Così facendo, le mamme camerunense credono si salvare le figlie da possibili violenze, gravidanze precoci e stupri. Amélie, una ragazza del Cameron di 26 anni ha raccontato la sua traumatica esperienza:

Avevo 13 anni quando mia madre si è accorta che cominciavano a ingrossarsi i seni. Mi ha detto: ‘Questo non va bene, adesso gli uomini cominceranno a guardarti perché sanno che sei una donna. Allora faremo come ha fatto mia madre con me, come tutte abbiamo imparato a fare’. Da quel giorno, ogni mattina e ogni sera con una pietra arroventa al fuoco ha cominciato a passare e ripassare il suo petto,mentre lei urlava di dolore, «per cancellare il nocciolo all’interno e farlo scomparire.

Questa pratica disumana provoca dolori, piaghe, cicatrici, nonché traumi psicologici che non andranno più via. E’ solo di recente che le Nazioni Unite hanno inserito lo stiramento del seno tra i crimini contro le donne, al pari delle mutilazioni genitali femminili. Il più delle volte, però, non si può far nulla per contrastare il fenomeno, visto che avviene tutto in gran segreto nelle case e nei villaggi del Camerun.

Al grido “I seni sono un dono”, sono molte le organizzazioni che tra manifesti e messaggi online tentano di far conoscere a tutti la drammaticità di un fenomeno tanto diffuso come lo stiramento del seno. Cancellando la ghiandola mammaria, si modifica il nocciolo della cellula ed è per questo che la pratica barbara non solo lascia dei segni indelebili, ma provoca anche cicatrici, cisti e tumori.

Articolo tramite: donna.fanpage.it

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright©