Vecchi cellulari anni ’90 Possono valere una fortuna

Per tutti gli appassionati di tecnologia c’è un’interessante novità. Alcuni dei vecchi modelli che molti hanno posseduto, ma magari in pochi hanno conservato, possono aver raggiunto un valore economico non da poco. Si ha infatti notizia di aste internazionali a cui sono stati battuti modelli ormai obsoleti a prezzi vicini a quelli degli ultimi smartphone di alta gamma.

Il mitico e indistruttibile Nokia 3310, ad esempio può valere ben 300 euro e il primo Startac a “conchiglia”, il 130, può arrivare anche a 450.

Naturalmente a stabilire il prezzo è la legge del mercato e tutto dipende dal valore che potenziali acquirenti sono disposti a sborsare, tuttavia il portale web ha stilato una classifica di modelli che gli esperti del sito reputano più quotati.

  • Ericsson T10
    Lanciato nel 1996 sul mercato mobile in Italia ebbe subito grande successo per le sue misure così compatte. Valore attuale: 1900-2000 euro.
  • Startac 130
    Il primo che nel 1998 aveva un’apertura che prese poi il suo nome. L’antenna era ancora ingombrante ma la sua praticità era già una conquista, così come la dual sim. Valore attuale: 450 euro.
  • Nokia 8110
    Uno dei simboli degli anni ’90 che ha aperto la strada alla versione flip. Valore attuale: 300 euro.
  • Nokia 5510
    Con gli Sms viene inaugurato un cellulare dalla super-tastiera. Valore attuale: 250 euro.
  • Nokia 3310
    Indistruttibile e inimitabile, questo telefonino è passato alla storia per aver lanciato il giochino Snake e oggi coloro che lo conservano potrebbero ricavarci ben 300 euro nelle vendite all’asta.

Articolo tramite: italiaora.net

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*