Prendersi cura dei nipoti allunga la vita dei nonni… e fa crescere i bambini molto più felici

Che i nonni siano un aiuto prezioso per i genitori è universalmente riconosciuto: la possibilità per una mamma o un papà stressati di fare affidamento su un “baby sitter” di comprovata esperienza ed emotivamente coinvolto è di incommensurabile valore.

Ma la scienza ha voluto osservare la stessa situazione da punti di vista diversi, ovvero quelli dei nipoti e dei nonni; scoprendo gli enormi benefici che gli uni e gli altri ricavano dal vivere insieme.

1. Persone più felici. La ricerca dimostra che i bambini cresciuti con i nonni, da adulti soffrono meno di depressione. Uno studio condotto su 374 nonni e 356 nipoti adulti nel corso degli anni 1985 e 2004 ha scoperto che gli uni e gli altri risultavano meno esposti ai sintomi depressivi.

2. Superiore intelligenza emotivaL’intelligenza emotiva è più importante del quoziente intellettivo nel determinare il successo e la carriera di un individuo. Si tratta di qualcosa che i bambini apprendono attraverso il contatto con gli altri e l’esempio che osservano da parte di altre persone; pertanto crescere assieme ai nonni contribuirebbe a far aumentare la capacità di comprensione emotiva nei bambini.

3. Invecchiando si migliora. La ricerca ha dimostrato che le relazioni fra nonni, nonne e nipoti migliorano con l’età, soprattutto per quanto concerne i nonni. Se le nonne appaiono infatti maggiormente amorevoli ed affettuose rispetto ai coniugi, dopo i 60-70 anni sono i nonni a giocare un ruolo maggiore nella vita dei nipoti, diventandone ottimi amici.

4. Nonni più longevi. Gli studi hanno evidenziato che i nonni che  fanno regolarmente da babysitter ai loro nipoti vivono molto più a lungo degli adulti della stessa età senza alcuna responsabilità di educare i nipoti; nello specifico è stato evidenziato un rischio di mortalità inferiore del 37% rispetto ad altri coetanei che non si occupano dei nipoti.

Insomma, lo scambio generazionale fa bene proprio a tutti!

Articolo tramite: guardachevideo.it

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*