MINA&CELENTANO – ACQUA E SALE

“Acqua e Sale” cantata da Adriano Celentano e Mina è un brano scritto dagli Audio 2, uscito nel 1998 insieme all’album “Mina&Celentano”. La canzone racconta di una storia un po’ turbolenta fra un uomo e una donna che però alla fine non riescono a lasciarsi. La “lei” non ha una buona visione dell’uomo in genere, infatti “Semplici e un po’ banali io direi quasi prevedibili e sempre uguali sono fatti tutti così gli uomini e l’amore”.

Lui dal canto suo cerca di “difendersi” dicendole “Tu non sei niente male”, “Mi sorprendi quando tiri forte la tua moto dal motore che sembra truccato”, come per dire che va più forte di quello può e gli fa pensare che vuole apparire meglio di quello che è. Poi “e va bene guida tu che sei brava più di me e io attendo che sia amore, sai”, come per lasciarle di scegliere il destino del rapporto. E lei “Ma io sono con te ogni giorno perché di te ho bisogno”.

E quindi, come detto sopra, una storia d’amore turbolenta. Bellissima canzone che ha venduto più di un milione di copie tanto che è l’album più venduto dalla più bella e potente voce della storia della musica italiana, Mina Anna Mazzini in arte Mina.

Testo: 

Semplici e un po’ banali
Io direi quasi prevedibili e sempre uguali
Sono fatti tutti così gli uomini e l’amore
Come vedi tanti aggettivi
Che si incollano su noi

Dai che non siamo poi cattivi
Tu non sei niente male
Parli bene e mi sorprendi quando tiri forte
La tua moto dal motore che sento truccato
E va bene guida tu che sei brava più di me
Ed attendo che sia amore

Ma io (ma tu) sono con te ogni giorno
Perché di te ho bisogno
Non voglio di più
Acqua e sale
Mi fai bere
Con un colpo mi trattieni il bicchiere
Mi fai male
Poi godere se mi vedi in un angolo ore
Ed ore
Ore piene
Come un lago
Che se piove un po’ di meno è uno stagno
Vorrei dire…
Non conviene…
Sono io a pagare amore tutte le pene

Vedi divertirsi fa bene
Sento che mi rido dentro e questo non mi conviene
C’è qualcosa che non va ma non so dirti cosa
È la tua moto che sta giù
Che vorrei guidare io
O meglio averti qui vicino a me?

Ma io sono con te ogni giorno
Perché di te ho bisogno
Non voglio di più.

Acqua e sale
Mi fai bere
Con un colpo mi trattieni il bicchiere
Mi fai male
Poi godere se mi vedi in un angolo ore e ore
Ore piene come un lago
Che se piove un po’ di meno è uno stagno
Vorrei dire…
Non conviene…
Sono io a pagare amore tutte le pene.

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*