Matteo Salvini: “Milioni di italiani ostaggi di Equitalia, chiudere tutte le cartelle inferiori a 100.000€”

La ruspa di Matteo Salvini travolge anche Equitalia: “Via tutte le cartelle di Equitalia sotto i 100.000 euro”.

Si torna a parlare di Flat Tax e calo tasseMatteo Salviniaffronta anche la questione delle cartelle di Equitalia e intende chiudere da subito tutte le cartelle esattoriali con cifre inferiori ai 100.000 euro, un’idea che permetterà di liberare milioni di italiani incolpevoli di ostaggi, dando così la possibilità di tornare a lavorare, sorridere e pagare le tasse. Il ministro dell’interno e

vicepremier ha promesso la rivoluzione immediata del Fisco, ha dichiarato che dodicimila evasori totali sconosciuti al fisco e dei grandi evasori hanno rubato una media di due milioni di euro a testa: “Onore alla Guardia di Finanza che li ha scovati, ora tocca al governo semplificare il sistema fiscale, ridurre le tasse e, da subito, chiudere tutte le cartelle esattoriali di Equitalia per cifre inferiori ai 100 mila euro, per liberare milioni di italiani incolpevoli ostaggi e farli tornare a lavorare, sorridere e pagare le tasse”.  

Matteo Salvini: “Milioni di italiani ostaggi di Equitalia, chiudere tutte le cartelle inferiori a 100.000€”

Matteo Salvini ha confermato che si farà la Flat Taxrispettando tutte le normative vigenti ed ha dichiarato che non c’è alcuna tensione tra lui e il Ministro dell’Economia Tria.

Proprio mentre Giovanni Tria esponeva il suo pensiero sul fisco in occasione del 224esimo anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza, Salvini ha dichiarato: “Ora tocca al governo semplificare il sistema fiscale e ridurre le tasse. Dodicimila evasori totali sconosciuti al fisco e grandi evasori che hanno rubato una media di 2 milioni di euro a testa, onore alla Guardia di Finanza che li ha scovati, ora tocca al governo ridurre le tasse e semplificare il sistema fiscale.”

Rom, molti comuni chiedono il censimento.

Un altro tema affrontato è quello dei rom dove molti comuni stanno chiedendo il censimento: “Ci sono tanti comuni che mi stanno scrivendo chiedendo di poter partire e ci stanno tanti comuni a guida di sinistra che lo stanno già facendo. Come ministero siamo a disposizione di tutti i sindaci che vorranno aiuto su questo tema”.

Situazione dei migranti.

Si è parlato dei migranti, dove avverrà un incontro con il presidente Conte e

verrà fatta una proposta italiana al vertice informale sulla situazione dei migranti. Si chiederà di difendere i confini europei. Salvini ha sottolineato che il Presidente del Consiglio “sta lavorando benissimo”.

Su questo tema è intervenuto anche il vicepremier Luigi di Maio che durante un’intervista a Coffee Break su La 7 ha spiegato che l’Italia con la nostra Marina e la nostra Guardia Costiera, già salviamo molti migranti, “Le Ong vadano altrove“, ha aggiunto Di Maio. “La Spagna ha aperto i suoi porti, la Francia anche. In spagna hanno festeggiato, bene. Ma noi

non potevamo festeggiare ogni 6 ore....” poi ha voluto aggiungere il suo pensiero sulle Ong dichiarando di essere felice che altri paesi abbiano aperto i loro porti. È bastato qualche “no” a Dublino e sui tavoli dell’Unione Europea per ottenere alcuni “sì”. Dopo la vicenda di Aquarius, spiega Di Maio, nulla sarà come prima e spera che il gesto della Spagna di aprire il suo porto di Valencia per accogliere i migranti, non sia solo mediatico: “Se sarà così, otterremo altri sì, altrimenti loro otterranno altri no. Noi non andremo più ai tavoli dove alziamo la voce e abbassiamo la testa”.

Articolo tramite: news.fidelityhouse.eu

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*