Massaggia i piedi prima di andare a letto tutte le sere. Ecco cosa accade al tuo corpo

Un bel massaggio ai piedi prima di andare a dormire non solo aiuta la circolazione e il rilassamento, ma può avere benefici impensati per diverse parti del nostro organismo. Esiste una vera e propria tecnica, chiamata riflessologia, che ha proprio come obiettivo quello della cura dei diversi malanni attraverso un semplice massaggio ai piedi.

La riflessologia è un’antica pratica cinese, le cui prime tracce risalirebbero addirittura al 4.000 a.C., che si concentra sulle diverse aree dei piedi (ma anche delle mani), a cui corrisponderebbero altrettante aree del nostro corpo: un massaggio ai piedi, quindi, stimolerebbe il sistema nervoso a entrare in azione per guarire disturbi e malattie particolari. Ad esempio, l’area nei pressi del tallone sarebbe collegata ai problemi intestinali, mentre alle punte delle dita corrisponderebbe l’area della testa e del cervello.

Secondo la riflessologa Rosanna Bickerton, che ha praticato questa tecnica per circa 20 anni nel Regno Unito, i suoi pazienti avrebbero beneficiato di numerosi miglioramenti dal punto di vista psicofisico: “Prima si sentono meglio, poi cominciano a sentirsi bene e alla fine restano in forma: un nuovo cliente mi ha detto che per la prima volta nella sua vita, da quando ha cominciato la terapia, non ha avuto nemmeno un raffreddore e sente di avere maggior energia”.

Un’altra paziente della Bickerton, avrebbe sofferto di Sindrome pre-mestruale per più di due settimane ogni mese: dopo 10 giorni di massaggio ai piedi, i giorni si sarebbero ridotti ad appena due. Allo stesso tempo, la pratica allevierebbe i fastidiosi sintomi della menopausa. C’è poi chi, come la dottoressa Carol Samuel, anche lei riflessologa, spiega come questa pratica antica aiuterebbe i pazienti del cancro a ridurre i sintomi della malattia e delle cure a essa collegate.

Dove però la riflessologia ha i suoi effetti più importanti è nella riduzione del dolore. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato come la tecnica sia adatta per alleviare il dolore nei pazienti affetti da sclerosi multipla, oltre ad aiutarli con i loro problemi motori, sensoriali e con la difficoltà a urinare. Il massaggio ai piedi è poi particolarmente indicato per il dolore alla schiena e i mal di testa. Un’efficacia dimostrata anche da uno studio dell’Università di Portsmouth: la riflessologia ha aiutato i partecipanti a provare il 40% del dolore in meno, mentre potevano resistere al dolore stesso per il 45% più a lungo.

Secondo l’università di Harvard, un buon massaggio ai piedi migliora anche la circolazione complessiva nell’organismo, stimola la muscolatura e ne riduce l’irrigidimento.

La stessa università ha realizzato un vademecum, una sorta di guida per chi non vuole affidarsi a un riflessologo professionista e praticare il massaggio ai piedi da soli. Ecco tutti i passaggi:

  • Sedersi su una poltrona in maniera confortevole.
  • Piegare la gamba sinistra e appoggiarla gentilmente sulla coscia destra.
  • Versare un po’ di crema idratante o un po’ d’olio nella mano.
  • Strofinare la mano gentilmente lungo tutta la lunghezza del piede (compresi dita e tallone) e massaggiare delicatamente.
  • Dopo questa prima fase rilassante, si può passare a un massaggio più energico. Si possono premere le nocche della mano destra nel piede, “impastare” l’arto come se fosse pane oppure premere sulla pelle e sui muscoli del piede con i pollici, tenendolo con entrambe le mani.
  • Il passaggio finale è quello di muovere le dita del piede in avanti e indietro o separandole tra loro. Questo aiuterà a rilassare i muscoli sottostanti.
  • Ripetere l’esercizio con il piede destro.

Per un’ottima riuscita, gli esperti consigliano di praticare questo tipo di massaggio per almeno 15 minuti al giorno.

(Fonte)

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*