Ecco gli 8 fertilizzanti naturali a costo zero: concimare piante e fiori senza spendere neppure un euro

Piante e fiori si sa, per essere rigogliosi e produrre frutti hanno bisogno di essere concimati continuamente, utilizzando se è possibile, fertilizzanti naturali che non facciano male alla salute.

Questo articolo vi proporrà una serie di consigli e vi aiuterà a capire quali sostanze utilizzare per concimare il proprio orto senza spendere del denaro e con prodotti di riciclo.

Potrete creare fertilizzanti e concimi direttamente a casa vostra e una volta utilizzati, il vostro orto regalerà i giusti frutti più rapidamente e molto più vigorosi.

Non serve pollice verde in questi casi: il vero segreto è racchiuso nel conservare gli avanzi della cucina per dar dare nuova vita al verde.

8 fertilizzanti naturali

Chi ama le proprie piante e ci tiene a raccogliere i frutti del proprio orto, dovrà leggere attentamente quanto stiamo per dirvi.

  1. Fondi di caffè

Quando avrai finito di assaporare il caffè dalla tua moka, ricordati di non buttar via i fondi poiché diventano un ottimo concime biologico. Aggiungilo al terriccio e in poco tempo vedrai rinvigorite le tue azalee, camelie, gardenie, orchidee, alberi da frutto. I fondi del caffè rilasciano nel suolo azoto organico e calcio.

  1. Bucce di banana

La buccia della banana è un ottimo fertilizzante poiché è ricco di magnesio e altri oligominerali. Potrai sminuzzare tramite un mix le bucce di banana e versare il composto ottenuto nel terreno.

  1. Lievito di birra

Ricordati di non buttar via il lievito avanzato quando fai i tuoi impasti ma di utilizzarlo come antiparassitario naturale poiché tiene lontano gli insetti.  Ricco di vitamina B, è perfetto per curare e accelerare la fioritura delle rose.

  1. Gusci d’uovo

Spesso si utilizzano molte uova per creare impasti e altro. Ricordati di non buttare i gusci poiché solo una fonte essenziale di carbonato di calcio. Una volta lavati e sminuzzati, potranno essere messi nel terreno e serviranno anche per tener lontane le lumache che spesso mangiano le vostre foglie.

  1. Brodo di cottura delle verdure

Ricchissima di Sali e vitamine, l’acqua ottenuta dalle verdure lesse è un toccasana per le piante. Ricordati di innaffiarle con essa e renderai forti e sani i tuoi fiori.

  1. Cenere

La cenere, mescolata al terriccio, funge da potente antiparassitario e oltretutto, sembra che sono le piante delle patate a beneficiare maggiormente di questa sostanza.

  1. Filtri di thè

Il thè contiene acido tannico e sostanze essenziali, pertanto, dopo aver assaporato la tua bevanda, svuota la polvere rimasta nei filtri direttamente nel terreno e le tue piante ti ringrazieranno.

  1. Compost tutto in uno

Se avete uno spazio dove poter conservare per alcuni giorni i resti dei cibi avanzati come rimasugli di frutta, verdura, pane, bucce, cenere e quant’altro, potrete creare un compost.

Mettendo in un contenitore tutti gli scarti alimentari, lasciateli decomporre per 30 giorni; otterrete un fertilizzante eccellente.

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*