Ciliegie, mangiate solo la polpa? Ecco come utilizzare i piccioli di ciliegia

Infuso depurativo e drenante ai piccioli di ciliegia

Si comincia nel mese di Maggio e si va avanti per tutta l’estate a mangiare valanghe di squisite ciliegie, da sole o per preparare marmellate o cucinare ottimi dolci.

Delle ciliegie, se volessimo, non butteremmo niente perché oltre alla polpa, possiamo utilizzare sia i noccioli che i piccioli.

Infuso depurativo e drenante ai piccioli di ciliegia. Ingredienti: 1 cucchiaino di piccioli (una decina circa), 200 ml di acqua. Come usare i piccioli. In erboristeria, per preparare decotti, infusi e tinture, vengono utilizzati principalmente i peduncoli del frutto, i bastoncini, i piccioli, preferenzialmente quelli del ciliegio acido.

Vediamo come  procedere: Infuso: per ottenerlo portare ad ebollizione un litro d’acqua, immergervi una manciata di gambi secchi di ciliegia, lasciando in infusione per circa 5 minuti.

Decotto: si prepara con 20 grammi di peduncoli secchi di ciliegie in 1 litro di acqua (oppure 1 cucchiaio raso ciliegio peduncoli per 1 tazza d’acqua). Basta versare i peduncoli sminuzzatati nell’acqua fredda, accendere il fuoco e portare a ebollizione.

Far bollire finché l’acqua non assume un colore rosato. Spegnere il fuoco, coprire e lasciare in infusione per 10 minuti o fino a quando il decotto diventa di un colore più scuro. Bere 2 tazze al giorno in caso di cellulite, infezioni delle vie urinarie e ritenzione idrica.

In erboristeria, la tintura madre di ciliegio
: si assumono 40 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti

Perché i piccioli di ciliegia fanno bene. Le proprietà medicinali del ciliegio sono già note a Galeno: i peduncoli dei frutti sono utilizzati come diuretici nella medicina popolare.

Drenano, contrastando la ritenzione idrica e fluidificano i depositi di grasso evitando la formazione di nuova cellulite. Inoltre il contenuto di mucillagini, tannini, e fenoli rendono la pianta un efficace rimedio diuretico e antinfiammatorio delle vie urinarie, oltre che blandamente lassativo.

A livello cutaneo il ciliegio protegge la pelle dai raggi solari e ne regolarizza la produzione sebacea, agendo come astringente.

Fonte: SoluzioniBio

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*