6 potenti metodi per pulire e sbiancare le fughe in modo naturale, facendole sembrare come nuove

Le fughe sono presenti in quasi tutte le case. Nelle cavità che si trovano tra una mattonella e l’altra si accumula moltissima sporcizia, che diventa difficile da rimuovere, sgradevole alla vista e poco igienico. Di seguito ti spieghiamo come pulire le fughe in modo naturale.

Bicarbonato. Un rimedio tanto vecchio quanto efficace: usando una spugna, dell’acqua e un po’ di bicarbonato è possibile pulire efficacemente le fughe, eliminando sporcizia e macchie e facendole sembrare come nuove.

Aceto. Usa una spugna imbevuta in aceto per pulire bene le fughe ed eliminare la sporcizia. Poi applica del bicarbonato e continua a pulire con uno spazzolino.

Acqua ossigenata. Se nelle fughe si è accumulata muffa, rimuovila con una soluzione composta da 1 parte di acqua ossigenata e 1 di acqua, in una bottiglietta con diffusore spray. Fai agire per 45 minuti, poi rimuovi con una spugna pulita.

Acido citrico. Viene usato per schiarire la pelle, ed è utile anche per pulire le fughe sporche. Questo acido uccide muffa e batteri, oltre a schiarire. Abbinalo al bicarbonato di sodio.

Borace. Ha un’azione simile a quella del bicarbonato, che pulisce, disinfetta ed elimina i cattivi odori. Usalo allo stesso modo del bicarbonato.

Sapone di castiglia liquida. Questo sapone naturale non contiene alcuna sostanza chimica. La sua versione liquida, abbinata ad acqua e bicarbonato, è la soluzione ideale per disinfettare, pulire e schiarire le fughe.

CONDIVIDI SE TI E' PIACIUTO

Autore dell'articolo: Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*